AR Autofficina Antonio Rossi

News 
Sei in: home / News

 

01 agosto 2018

Chiusura ferie estive

Vi ricordiamo che saremo chiusi per ferie dal 12 agosto al 26 agosto 2018.

                                                                                                         

                      Buone vacanze...

 

19 maggio 2018 

Calendario revisione rimorchi fino a 3,5 t

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso noto, con decreto n. 211 del 18 maggio 2018, il calendario per sottoporre a revisione obbligatoria i rimorchi fino a 3,5 t. 

                                                                                                                    

15 aprile 2014

Via i pneumatici invernali: l'ordinanza scade il 15 aprile

Il Ministero dei Trasporti, con la circolare numero 1049 del 17 gennaio 2014, ha chiarito che chi monta pneumatici di tipo M+S, con codice di velocità inferiore a quanto indicato in carta di circolazione, può viaggiare dal 15 ottobre al 15 maggio. Pertanto viene concesso un mese, prima e dopo la vigenza delle ordinanze, per effettuare il rimontaggio dei pneumatici di tipo estivo, ovvero con caratteristiche prestazionali di serie. Di conseguenza, a partire dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, non è consentita la circolazione con pneumatici M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione: l’infrazione di riferimento comporta, non solo significative sanzioni pecuniarie (da € 419 a € 1.682), ma anche il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo.

 

 25 Novembre 2013

Ordinanza obbligo delle catene o pneumatici invernali

Di seguito riportiamo la mappatura della rete viaria, stradale ed autostradale, interessata alla prescrizione, suddivisa per Regioni aggiornata al 22 Novembre 2013 (Per la regione Lombardia vedi pag. 33):  Ordinanza catene-pneumatici invernali

 

04 ottobre 2013

Misure per la limitazione del traffico veicolare in Lombardia

I provvedimenti in vigore quest’anno, già validi lo scorso inverno, si applicano a partire dal 15 ottobre 2013, con le seguenti modalità:

AUTOVEICOLI: dal 15 ottobre 2013 al 15 aprile 2014, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30 non possono circolare:
gli autoveicoli a benzina Euro 0 (anche detti pre-Euro 1);
gli autoveicoli diesel (cioè alimentato a gasolio) Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 (omologati ai  sensi della direttiva 91/542/CEE, o 96/1/CEE, riga B, oppure omologati ai sensi delle direttive da 94/12/CEE a 96/69/CE ovvero 98/77/CE).

 

MOTOVEICOLI: per motocicli e ciclomotori a due tempi Euro 0, i provvedimenti di limitazione progressiva applicati negli scorsi anni si estendono a tutta la Regione pertanto, a partire dal 15 ottobre 2011, vigerà il fermo permanente della circolazione in tutte le zone del territorio regionale (A1, A2, B, C1 e C2), da lunedì a domenica, dalle 00,00 alle 24,00.

 

05 ottobre 2012

Misure per la limitazione del traffico veicolare in Lombardia

Anche quest'anno i provvedimenti in vigore si applicano a partire dal 15 ottobre 2012, con le seguenti modalità:

AUTOVEICOLI: dal 15 ottobre 2012 al 15 aprile 2013, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30 non possono circolare:
gli autoveicoli a benzina Euro 0 (anche detti pre-Euro 1);
gli autoveicoli diesel (cioè alimentato a gasolio) Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 (omologati ai  sensi della direttiva 91/542/CEE, o 96/1/CEE, riga B, oppure omologati ai sensi delle direttive da 94/12/CEE a 96/69/CE ovvero 98/77/CE).

 

MOTOVEICOLI: per motocicli e ciclomotori a due tempi Euro 0, i provvedimenti di limitazione progressiva applicati negli scorsi anni si estendono a tutta la Regione pertanto, a partire dal 15 ottobre 2011, vigerà il fermo permanente della circolazione in tutte le zone del territorio regionale (A1, A2, B, C1 e C2), da lunedì a domenica, dalle 00,00 alle 24,00.

 

31 Luglio 2012

Guida 2012 al risparmio di carburanti e alle emissioni di CO2 delle auto

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato la guida 2012 sul risparmio di carburanti e alle emissioni di CO2 delle auto al fine di fornire agli automobilisti informazioni utili per un acquisto consapevole di autovetture nuove.
La guida, oltre a dispensare consigli di guida per ridurre i consumi di carburante e le emissioni di CO2, contiene anche l'elenco dei modelli di autovetture più efficienti.

 

15 Marzo 2012

Novità sul controllo gas di scarico - bollino blu

A seguito dell'entrata in vigore del decreto legge n.5/2012 "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo” a partire dall’anno 2012 il controllo obbligatorio dei gas di scarico dei veicoli è effettuato esclusivamente al momento della revisione obbligatoria del veicolo.

Consulta anche la pagina sul sito web della Regione Lombadia

 

13 Febbraio 2012

Addio al targhino per Ciclomotori e Minicar

Dal 13 febbraio i ciclomotori e le minicar che non avranno il certificato di circolazione e la cosiddetta targa fissa legata al telaio del veicolo non potranno più circolare.

L’obbligo riguarda i proprietari di veicoli immessi in circolazione prima del 14 luglio 2006 e che non si siano ancora adeguati al Codice della Strada. Chi non è in regola rischia sanzioni che variano da 389 a 1.559 euro. Per mettersi in regola si può agire tramite Agenzie di Auto o recandosi presso gli Uffici della Motorizzazione Civile dove bisognerà ritirare prima il Mod.TT128 e i bollettini prestampati di versamento.
 

25 Ottobre 2011

Gomme invernali: ordinanze provinciali

Isole escluse, chiunque quest’inverno voglia viaggiare in Italia, e soprattutto al nord, dovrà munirsi di pneumatici invernali o catene da neve a bordo. Diventa infatti ormai quasi inutile inseguire, comune per comune, provincia per provincia, autostrada per autostrada, l’emissione delle ordinanze che definiscono tempi e confini dell’applicazione, dal momento che dal Trentino alla Calabria su qualche tratto stradale esiste già oggi l’obbligo di legge. In alcuni casi si tratta di nuove disposizioni emesse quest’anno, in altri casi invece l’ordinanza dello scorso anno rimane in vigore, poichè si riferiva a tutti gli anni a venire, fino a revoca esplicita.

La Polizia di Stato ha realizzato un utile servizio di mappatura della rete viaria nazionale interessata dalla prescrizione di cui all'art. 6 comma 4 lettera e) del Codice della strada così come modificato per effetto della Legge nr. 120 del 29 luglio 2010 ("Disposizioni in materia di sicurezza stradale").

Le nuove disposizioni permettono agli organi di polizia stradale, cui compete la verifica dell'osservanza delle ordinanze lungo le tratte stradali e nei periodi indicati dalle prescrizioni, di controllare la presenza a bordo del veicolo delle catene o la dotazione dei pneumatici invernali e, in caso di mancanza, di applicare la sanzione pecuniaria prevista (da 80 a 318 euro).

Di seguito riportiamo la mappatura delle ordinanze per la regione Lombardia aggiornata al 21 Ottobre 2011:

---> Regione Lombardia

 

 20 ottobre 2011

Blocco degli Euro Zero: la Regione Lombardia deroga per le storiche e supera i registri Asi e Fmi

Era annunciato da tempo, ma come gran parte delle cose burocratiche in Italia, anche l’avvio del divieto assoluto di circolazione nella regione Lombardia per motociclette e ciclomotori Euro Zero è arrivato. Parallelamente la norma blocca sino al 15 aprile 2012, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30 anche la auto a benzina Euro Zero ed i Diesel Euro 1 e 2.

 

19 ottobre 2011

Precisazioni su impiego e codici di velocità pneumatici invernali

Riproponiamo una nota di Federpneus sui codici di velocità dei pneumatici invernali, poiché capita che gli automobilisti chiedano chiarimenti in merito alla possibilità di poter circolare durante la “stagione calda” con pneumatici invernali aventi codici di velocità inferiori al codice previsto dalla carta di circolazione. Al riguardo Federpneus ricorda che l’impiego di pneumatici invernali (M+S) con codici di velocità inferiori a quello indicato nella carta di circolazione (per le vetture fino a “Q” e per veicoli industriali fino a “J”) è previsto dalle normative nella stagione invernale o in impiego saltuario. Nel caso di utilizzo, durante la stagione estiva, di pneumatici invernali con codice di velocità inferiore è possibile la contestazione in sede di revisione o comunque difficoltà in caso di controlli su strada. In particolare, il Decreto Ministeriale del 30 marzo 1994 (attuazione della Direttiva 92/23/CEE relativa ai pneumatici dei veicoli a motore e dei loro rimorchi e al montaggio), nell’indicare la possibilità di impiegare pneumatici M+S con un codice inferiore, specifica: “saltuariamente equipaggiati con pneumatici da neve”; le circolari ministeriali 104/95 (pneumatici vettura) e 105/95 (pneumatici veicoli industriali e autobus) parlano di “impiego stagionale” e di “equipaggiamento durante la stagione invernale”. Ricordiamo, inoltre, che nel caso di impiego di pneumatici M+S vettura con codice di velocità inferiore a quello previsto, il conducente deve rispettare i limiti più restrittivi imposti dalla velocità massima ammessa per il pneumatico, indicata da targhetta monitoria all’interno del veicolo.
 

 05 ottobre 2011

Misure per la limitazione del traffico veicolare in Lombardia

I provvedimenti in vigore quest’anno, in parte già validi lo scorso inverno, si applicano a partire dal 15 ottobre 2011, con le seguenti modalità:

AUTOVEICOLI: dal 15 ottobre 2011 al 15 aprile 2012, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30 non possono circolare:
gli autoveicoli a benzina Euro 0 (anche detti pre-Euro 1);
gli autoveicoli diesel (cioè alimentato a gasolio) Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 (omologati ai  sensi della direttiva 91/542/CEE, o 96/1/CEE, riga B, oppure omologati ai sensi delle direttive da 94/12/CEE a 96/69/CE ovvero 98/77/CE).

 

MOTOVEICOLI: per motocicli e ciclomotori a due tempi Euro 0, i provvedimenti di limitazione progressiva applicati negli scorsi anni si estendono a tutta la Regione pertanto, a partire dal 15 ottobre 2011, vigerà il fermo permanente della circolazione in tutte le zone del territorio regionale (A1, A2, B, C1 e C2), da lunedì a domenica, dalle 00,00 alle 24,00.

 

 08 settembre 2011

Esenzione per i disabili, modifica alla Legge Regionale
Disabili:novità introdotte con le modifiche alla legge regionale n.10/2003. 6 settembre 2011

Con la legge regionale n. 11/11 pubblicata sul BURL n. 31, suppl. ordinario del 3 agosto 2011, è stato modificato l’art. 44, comma 7, della legge regionale n. 10/2003 riguardante l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per i disabili. Pertanto, fermo restando che occorre presentare la domanda di esenzione agli uffici competenti utilizzando il modulo apposito reperibile anche sul sito www.tributi.regione.lombardia.it, si rammenta che l’esenzione medesima decorre dal periodo d’imposta successivo alla data di accertamento dei requisiti (data della seduta della Commissione Medica Pubblica e/o data di aggiornamento della carta di circolazione nel caso di obbligo adattamento del veicolo).

 

 02 settembre 2011

Duplicato della Carta di Circolazione smarrita o deteriorata

Con il Decreto 5 agosto 2011 (G.U. n.201 del 30/08/2011), il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha previsto la possibilità, per gli studi di consulenza automobilistica abilitati quali Centro Servizi Motorizzazione CSM, di stampare “on-line” e consegnare a vista il duplicato della Carta di Circolazione smarrita o deteriorata.
 
 
14 luglio 2011
 
Pagare il bollo auto in ritardo
 
La manovra finanziaria (D.L. 6 luglio 2011 n.98), dopo quello breve e lungo ha introdotto il ravvedimento veloce.
In pratica, pagare una Tassa Automobilistica (bollo auto) con un ritardo entro i 15 giorni comporterà l'applicazione di una sanzione pari allo 0,2% per ciascun giorno di ritardo più gli interessi giornalieri al tasso vigente.
 

 22 aprile 2011

Riconsegna dei vecchi targhini

Con la circolare del 21/04/2011, prot. 12828, il Ministero dei Trasporti ha chiarito che i vecchi targhini vanno riconsegnati allegandoli all'istanza di richiesta della nuova targa.
Inoltre viene autorizzata la facoltà di conservare il certificato di idoneità tecnica, annullato, per ragioni "affettive".  
 
 
10 febbraio 2011

Neopatentati 2011: limitazione di cilindrata e potenza delle auto

Da qualche anno si sente parlare di limitazione di cilindrata e potenza per i neopatentati e il nuovo codice della strada ha reso effettiva questa disposizione dal 9 febbraio 2011 . Diciamo subito che la limitazione non è stabilita dalla cilindrata, ma sul rapporto tra potenza e peso dell’auto. L’articolo 117 del nuovo codice della strada recita infatti che ai titolari di patente di guida di categoria B, per il primo anno dal rilascio, non e' consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t.  Nel caso di veicoli di categoria M1 (autovetture), si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW. Le disposizioni si applicano ai titolari di patente di guida di categoria B rilasciata a decorrere dal centottantesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore della legge.
La limitazione di potenza per i neopatentati inizierà quindi a decorrere dal 9 febbraio 2011, come previsto dalla legge del 29 luglio 2010, e riguarderà solo coloro che prenderanno la patente dopo quella data.
Definita la legge cerchiamo ora di rispondere alla domanda che forse più interessa ai neopatentati: quali auto posso guidare nel primo anno di patente?
Ricercando un’auto il primo limite da considerare è quello dei 70 kw di potenza massima da non superare.
Il dato della potenza di un’auto è facilmente rintracciabile su qualunque listino cartaceo o su internet. Risulta meno facile invece calcolare la seconda limitazione ovvero quella del rapporto potenza/peso o per essere più precisi kw/tara, con quest’ultima espressa in tonnellate.
Per tara si intende il peso del veicolo in ordine di marcia (è il peso solitamente riportato sui listini) più il peso del conducente, calcolato per convenzione pari a 75 kg.
Per facilitare i neopatentati del 2011 nella scelta dell’auto, riportiamo di seguito una tabella puramente indicativa con i modelli che soddisfano i requisiti e le limitazioni imposte dalla legge.
            Tabella
Prima della scelta di un’auto è comunque importante verificare con il concessionario che l’auto soddisfi le limitazioni imposte dalla legge. Ricordiamo inoltre che sulle nuove carte di circolazione (rilasciate dopo il 4 ottobre 2007) viene indicato il rapporto kw/t, per cui è bene controllare per vedere se il risultato è inferiore alla limitazione di 55 kw/t.
Per i neopatentati che posseggono già un'auto in famiglia e vogliono sapere se la possono guidare nel primo anno di patente riportiamo di seguito il collegamento dove inserire il numero di targa per la verifica.
            Verifica autoveicolo per neopatentato categoria B